NON COMMETTE UN FALSO PENALMENTE RILEVANTE IL TECNICO CHE ASSEVERA LA CONFORMITA’ URBANISTICA DI UN INTERVENTO IN PRESENZA DI UN TITOLO EDILIZIO VALIDO ED EFFICACE

NON COMMETTE UN FALSO PENALMENTE RILEVANTE IL TECNICO CHE ASSEVERA LA CONFORMITA’ URBANISTICA DI UN INTERVENTO IN PRESENZA DI UN TITOLO EDILIZIO VALIDO ED EFFICACE

Le asseverazioni rese dal professionista sotto responsabilità penale nell’ambito dei procedimenti edilizi, con particolare riferimento al rilascio del certificato di abitabilità/agibilità di un immobile, non assumono rilevanza penale ove le opere, pur astrattamente in contrasto con la normativa urbanistico-edilizia, siano assistite da un idoneo titolo abilitativo (SCIA), valido e pienamente efficace, al momento in cui la dichiarazione/asseverazione viene presentata. Essendo del tutto irrilevante, ai fini penali, che il titolo edilizio venga successivamente annullato o dichiarato inefficace dall’Amministrazione comunale.
Questo il caso in cui il Comune inibiva l’efficacia di una SCIA, immediatamente esecutiva, successivamente al momento in cui il tecnico aveva dichiarato ed asseverato la conformità edilizia ed urbanistica delle opere.