L’AMMINISTRAZIONE PUÒ RIVEDERE LE PROPRIE SCELTE URBANISTICHE SU INIZIATIVA INTRAPRESA DAL PRIVATO

L’AMMINISTRAZIONE PUÒ RIVEDERE LE PROPRIE SCELTE URBANISTICHE SU INIZIATIVA INTRAPRESA DAL PRIVATO


Ѐ legittima la variante urbanistica approvata dall’Amministrazione su istanza presentata dal privato, in quanto la partecipazione dei portatori di interessi al procedimento amministrativo è da tempo riconosciuta, ed anche agevolata, dall’ordinamento.
Il principio affermato vale tantopiù in un settore quale quello urbanistico, in cui il privato ha la possibilità di far emergere interessi, anche settoriali e/o personali, in relazione ai quali è compito dell’Amministrazione verificarne la corrispondenza con quello pubblico.
Ѐ legittima l’operazione con cui il Comune, sollecitato di soggetti privati, esercita il proprio potere di pianificazione, ratificando nello strumento urbanistico le istanza pervenute, dopo averne verificata la rispondenza all’interesse pubblico.